Questi impianti vengono definiti "ad Alta Temperatura" poiché per radiare il calore un termosifone, deve essere attraversato da acqua superiore ai 60 gradi.

L'impianto a radiatori rappresenta il sistema di riscaldamento più diffuso. Gli impianti di riscaldamento a radiatori sono costituiti, nella forma più diffusa, da una caldaia a gas che fornisce acqua calda, impiegata sia per uso sanitario sia come vettore di calore.
 
In un impianto di questo tipo il fluido convettore viene fatto confluire dal generatore ad un collettore o a più collettori e da qui viene poi distribuito a tutta la rete dei termosifoni (adeguatamente dimensionati e posizionati secondo precise disposizioni normative).

Ogni termosifone sarà dotato, a sua volta, di sistemi di regolazione della temperatura, in modo da permettere di regolare la temperatura in ogni singolo ambiente dell'abitazione. In un impianto a radiatori, ogni corpo scaldante viene collegato direttamente al collettore con il proprio attacco di mandata e ritorno.

Riscaldamento con radiatori in ghisa
I radiatori in ghisa rappresentano i modelli meno moderni, sono stati i primi a diffondersi, anzi, un tempo esistevano solo questi. I radiatori in ghisa sono molto pesanti, quindi per l’installazione, se fissati su pareti leggere, bisogna predisporre appositi rinforzi. Tra gli svantaggi del riscaldamento a radiatori in ghisa vediamo che il calore in arrivo impiega più tempo ad attraversare lo spessore del radiatore e diffondersi nell’ambiente, il radiatore si raffredda altrettanto lentamente. Le lunghe tempistiche di risposta devono prevedere, in caso di installazione di un cronotermostato, tempi di accensione e spegnimento anticipati rispetto agli orari di frequentazione dei locali.

Risultati immagini per radiatore ghisa

Riscaldamento con radiatori in alluminio 
I radiatori in alluminio sono molto più leggeri e meno ingombranti, si montano più facilmente e sono più carini da un punto di vista estetico. Si scaldano e si raffreddano con maggiore rapidità ma di contro hanno il difetto di trasmettere i rumori e le vibrazioni prodotte dall’acqua in circolo. I radiatori in alluminio sono i più economici, possono essere installati anche su pareti molto leggere. Altro svantaggio sta nel controllo idrico, indispensabile per i radiatori in alluminio: se il pH dell’acqua è alcalino potrebbero insorgere problemi di corrosione interna.

Immagine correlata

Riscaldamento con radiatori in acciaio 
Si tratta di un’ottima via di mezzo tra i modelli di ghisa e quelli di alluminio, infatti hanno tempi di riscaldamento e raffreddamento, resistenza alla corrosione e peso intermedi. L’unico neo è che a differenza dei radiatori in alluminio e ghisa, quelli in acciaio non sono componibili aggiungendo o eliminando singoli elementi riscaldanti. Parlando di prezzi, sono quelli che in media costano di più ma offrono anche interessanti soluzioni di design tanto che si arriva a parlare di termoarredo.

   

 

Compila il form e richiedi il servizio

Valore non valido

*
Inserisci Nome & Cognome

*
Inserisci email

Valore non valido

*
Devi accettare la Privacy

DBS di Simone Di Bitetto

  Sede Legale: Strada Madonna della Scala 117 - 10023 - Chieri (TO)
   Ufficio e Magazzino: Strada Baldissero 70/A - 10023 - Chieri (TO)
  346.51.85.637
  PEC:
 amministrazione@pec.dbstermoidraulica.it
  Per informazioni e richiesta preventivi :
 info@dbstermoidraulica.it

Per offrire una migliore esperienza di navigazione questo sito utilizza cookie di profilazione, anche da terze parti. Continuando la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Leggi di Più